PDA

Visualizza versione completa : Esami clinici prima del farmaco biologico


nun¨65
12-05-09, 18:51
Prima di iniziare una eventuale terapia con biologico, il mio ge mi ha prescritto una serie di esami di sangue; oltre ai comuni c'è anche C3 - C4, fibrinogeno, oltre a rx torace e Mantoux.
Qualcuno ha fatto la stessa cosa prima di iniziare la cura?
Sapete dirmi perchè si fanno questi esami?
Grazie.
Nunzio.

cargil
14-05-09, 11:43
Ciao Nunù anche a me vogliono far iniziare quella terapia con farmaci biologici.
Ancora non ho chiare molte cose a proposito, mi farò per questo spiegare.
C'è qualcuno di voi che sa cosa sono? Come vengono somministrati? Se eventualmente sono esentati dall' S.S.N? Mi sa che fino alla prossima visita di controllo non mi farò questi esami, sono stufo di fare su e giù da ambulatorii e un vostro aiuto e consiglio a riguardo sarebbe illuminante.

Comuque ho qui sotto gli occhi il foglio degli esami che devo sostenere previamente per accedere a questa terapia:

-Quantiferon
-Sierologia
-HBV
-HCV
-RX torace (ma vale qualsiasi rx torace, anche se fatto per motivi diversi da quelli diagnostici di cui sopra, purchè sia stato fatto non molto tempo prima)
-VZV
-CMV

Coincidono con i tuoi Nunù?
Grazie a tutti coloro che sapranno rispondere!

Cabo83
14-05-09, 12:37
Non ho mai fatto terapia con biologici, per˛ posso rispondervi riguardo alcuni esami che citate.
In particolare, HBV, HCV, CMV, VZV sono marcatori virali per controllare la presenza di alcuni virus nell'organismo, rispettivamente di epatite B, epatite C, Cytomegalovirus, Varicella-Zoster.
Rx torace e Mantoux servono per controllare che non ci siano in atto infezioni a carico dei polmoni. In particolare, la radiografia del torace indica se ci sono focolai di infezione (polmoniti, pleuriti, versamenti liberi), mentre il test di Mantoux serve per controllare la presenza o meno di tubercolosi (TBC).

nun¨65
15-05-09, 20:59
L'unico esame che coincide con i tuoi è l'rx torace.

Oltre a quelli già indicati nel primo messaggio (mantoux, C3,C4, fibinogeno), dovrò fare esami di routine tipo VES, PCR, Azotemia, ecc.
Inoltre, a vedere bene la richiesta, ce ne sono altri che non ho mai fatto e cioè:
- FT3
- FT4
- TSH

lety1679
15-05-09, 22:32
Se non sbaglio, questi ultimi tre esami riguardano la tiroide e gli ormoni tiroidei.
Anni fa li ho fatti anche io, stavo perdendo un chilo a settimana e il medico me li aveva prescritti per escludere l'ipertiroidismo.

nun¨65
16-05-09, 20:32
Ma qualcuno mi sa dire perchŔ si fanno tutti questi controlli prima di iniziare la terapia con farmaco biologico?

Aldo29
18-05-09, 10:57
Un farmaco biologico (io ho fatto Infliximab, alias Remicade) serve a mettere ordine tra le difese immunitarie del nostro corpo. Mettere ordine significa anche dare momentaneamente un colpo a queste difese e se nel nostro organismo ci fossero predisposizioni per alcune malattie (es.TBC), ci sarebbe il rischio di innescarle. Fare tutti quegli esami serve infatti ad identificare eventuali crepe nelle nostre difese o se preferisci delle minime predisposizioni a virus conosciuti. Direi che Ŕ una encomiabile precauzione che Ŕ diventata protocollo pre-infusione.
Anche io ero rimasto colpito e stupito dai tanti esami preliminari.
Poi per˛ con le infusioni sono entrato in remissione e lo sono tutt'ora (da 4 anni). Sereno - ciao

cargil
18-05-09, 11:13
Quindi scusa l'ignoranza, la nuova terapia "biologica" alla quale dovrei sottopormi non consiste in una somministrazione di nuove pillole, ma in un infusione? Infliximab? Ma ogni quanto dovrei sottopormi a queste infusioni? Sono delle flebo? Le devo fare all'ospedale? In tal caso dovrei sospendere la somministrazione di mesalazina?
Fatemi sapere, scusate le domande a raffica, ma sono un po' preoccupato. Proprio questa mattina ho sostenuto tutti gli esami preliminari necessari alla nuova terapia.
Grazie, ciao!

pikkola88
18-05-09, 11:42
Tutto ciò che ha detto Aldo29 è vero,anch'io due anni fa ho fatto tutti questi esami prima di iniziare il Remicade; ricordo infatti che il mio Ge mi disse che se fossi stata affetta da Tbc, il Remicade non l'avrei potuto fare. Gli altri esami emocromo completo,ves, etc li faccio puntualmente ogni due mesi prima di fare l'infusione.
Una volta mi è capitato che non ho potuto fare l'infusione perchè ero raffreddata. Quindi alla fine, tutti questi esami, servono.

Aldo29
18-05-09, 14:30
Quindi scusa l'ignoranza, la nuova terapia "biologica" alla quale dovrei sottopormi non consiste in una somministrazione di nuove pillole, ma in un infusione? Infliximab? Ma ogni quanto dovrei sottopormi a queste infusioni? Sono delle flebo? Le devo fare all'ospedale? In tal caso dovrei sospendere la somministrazione di mesalazina?
Fatemi sapere, scusate le domande a raffica, ma sono un po' preoccupato. Proprio questa mattina ho sostenuto tutti gli esami preliminari necessari alla nuova terapia.
Grazie, ciao!
Caro Cargil, io ti rispondo volentieri basandomi sulla mia esperienza, però mi fa un po' specie che tu non sia informato dal tuo medico curante.
Se ti parla di farmaci biologici che richiedono esami preliminari, la prima cosa che dovresti fare è di farti spiegare in cosa consiste questa nuova terapia. La farmacopea fa passi da gigante ed è naturale superare le classiche pillole: prova a fare una ricerca tramite google sul remicade o infliximab che dir si voglia.
Io ho fatto 3 infusioni a distanza di 3 settimane l'una dall'altra.
Endovena in day hospital; 4 ore per ogni infusione.
Se cerchi nel nostro forum, ci sono testimonianze e dettagli su questa terapia.
Io mi portavo libri, radio, cellulare per far passare il tempo; una goccia ogni 5 secondi... solo pazienza e nient'altro.
Con l'infliximab ho smesso il cortisone e soprattutto sono rinato.

cargil
18-05-09, 15:50
Grazie Piccola88 e Aldo29, per tutte le informazioni che siete riusciti a darmi.
Per quanto riguarda ciò che ti fa specie, Aldo, Caro Cargil, io ti rispondo volentieri basandomi sulla mia esperienza, però mi fa un po' specie che tu non sia informato dal tuo medico curante. permettimi di dire che al mio medico curante mi sono rivolto, ottenendo solamente informazioni lapalissiane ed imbarazzanti (frutto di un'evidente ignoranza in materia). Non a caso in un sondaggio di questo forum ho dato al mio medico curante un bel 2!
Invece, quando all'ospedale (in una recente visita di emergenza per un batterio: Clostridium difficile.) mi dissero che sarebbe stato utile sostenere questi esami di tipo diagnostico per i farmaci biologici, non diedero altre spiegazioni in merito per diversi motivi: il primo perchè l'urgenza contingente era legata ad un infezione batterica in corso, secondo perchè prima di sostenere questi esami per il nuovo farmaco avrei dovuto sostenere esami (e relativa visita) per vedere se l'infezione era stata debellata. Terzo, la somministrazione del nuovo farmaco sarebbe stata subordinata solamente ad un persistente stato di infiammazione dell'intestino pur a seguito della terapia antibiotica con esito positivo.
Purtuttavia in quella visita mi feci comunque prescrivere quel tipo di analisi, in accordo con i medici dell'equipe, in modo tale da guadagnare del tempo nel caso in cui (come ora avviene) pur terminata la terapia antibiotica il mio stato infiammatorio non fosse rientrato nei limiti di riferimento.
Solo che ora mi ritrovo con una visita da sostenere tra 8 giorni, un medico di base che nulla sa dirmi e un'impressione positiva che le vostre gentili risposte mi hanno lasciato. Perciò vi ringrazio e penso positivo!

nun¨65
18-05-09, 16:42
Molto utile l'intervento di aldo, grazie.
Mercoledý inizio gli esami preliminari preventivi al farmaco biologico.
Nel mio caso, ho cambiato da poco GE per questioni logistiche (il primo GE Ŕ piuttosto lontano dal mio paese) e non ho ancora tanta confidenza con lui. E comunque fatico ad entrare in confidenza e a fare tante domande; Ŕ un mio problema, a volte ho la sensazione di dar fastidio, ma Ŕ un mio vissuto, purtroppo.
Sto facendo gli esami in maniera preventiva; non sono certo di iniziare la cura, valuteremo insieme al GE. Il mio problema Ŕ che l'intestino non mi sta creando grossi problemi, quanto invece le articolazioni (dolori alle ginocchia, anche, gambe, versamento di liquido nel ginocchio) e negli ultimi controlli ho la VES e PCR molto alti. E' per questo che la prossima settimana vado anche dal reumatologo di cui mi fido per sentire anche il suo parere.
Qualcuno ha gli stessi miei problemi cioŔ: intestino "tranquillo", problemi alle articolazioni, e fa terapia con biologico?

Aldo29
18-05-09, 20:51
Nunzio, quando io avevo PCR e VES alle stelle, come prima cosa il mio GE mi ha prescritto una terapia antibiotica abbinata a cortisone (oltre ovviamente a mesalazina).
PCR e VES sono marcatori di infezioni in atto, quindi pu˛ essere il caso di attaccarle con terapia antibiotica: chiedi al GE.
Per tutti sia ben chiara una cosa: la mesalazina NON VA MAI SOSPESA.

cargil
27-05-09, 12:42
Ieri ho ritirato gli esiti delle analisi per i farmaci biologici.
Devo attendere il 16 giugno per avere una visita e l'ho avuta solo perchŔ mi sono impuntato con l'impiegata!
Ieri sono comunque passato al giustinianeo a Padova per trovare qualche medico che mi desse un commento sugli esiti.
Ho trovato il dottore che ha preso di scatto i miei fogli e in 3,5 secondi, pi¨ o meno, ha sentenziato che tutto va bene.
Io vi dico che, il profilo ematologico va bene (e questo is such a miracle!), ho solo la lattoferrina a 25, (0-7 il livello minimo e massimo) ma Ŕ in miglioramento, era 67 e oltre poche settimane fa.
Per quanto riguarda i vari marcatori, ho positive queste voci:
AC. anti-hbs Ag
Ac anti - VCA - EBV IgG
Ac anti - EBNA - IgG
Mitogeno
Qualcuno di voi sa a cosa si riferiscono queste voci?
Grazie.

Cabo83
27-05-09, 12:56
Gli anticorpi anti-hbs Ag sono positivi se Ŕ in corso un'infezione da virus B dell'epatite oppure se si Ŕ stati vaccinati contro questa malattia.

nun¨65
29-05-09, 19:53
Ho ritirato l'esito dei primi esami pre assunzione del farmaco biologico.
C3, C4, Ferritina, Profilo Tiroideo, PT nella norma.
Fibrinogeno 467 (V.N. 200-400)
PCR 13 (V.N. 0-5)
VES 34 ( < 10)
Alfa 1-Glicoproteina Acida e Proteine Totali di poco superiori ai valori normali.
Attendo gli altri, ma nel frattempo ho fatto visita da reumatologo che mi ha detto che secondo lui Ŕ prematuro pensare giÓ al biologico, visto che l'intestino non mi crea grossi problemi.
Di conseguenza, riprovo ad assumere Azatioprina a dose dimezzata ,1 compressa al giorno. In precedenza la dose di 2 cp al dý mi aveva creato problemi.
Aldo, a me nessuno mi consiglia di prendere antibiotici per PCR e VES alti!
E' proprio vero che ognuno ha le sue teorie!

Nunzio.

Kiki74
29-05-09, 23:04
Ciao a tutti! oggi mi sono sottoposto al solito esame del sangue per controllare un pò la situazione. Premetto che da quando mi è stato diagnosticato il mdc oltre la mesalazina ho assunto il rafton, tenendo a bada le ricadute. Ma 2 mesi fa ho avuto dei disturbi alle gambe (dolori, pesantezza, irrigidimento), quindi ho fatto i relativi esami reumatologici:
REUMA TEST NEGATIVO
AB ANTI NUCLEO (ANA) 1/1280 POSITIVO
ANTI CITRULLINA 1.50
Secondo il reumatologo l'ANA anche se superiore di due volte il limite massimo non è preoccupante e che in una malattia come il Crohn ci può stare, ad oggi i dolori sono passati senza alcun medicinale, ma secondo il GE non è un dato da trascurare, quindi ho preso appuntamento anche con un immunologo per capire la causa di questo dato fuori norma anche perchè prevedendo una futura assunzione di azatioprina il sistema immunitario può risentirne e il fattore ANA non è facile da risistemare, almeno cosi dice il GE. Qualcuno di voi ha avuto dei problemi con questo ANA?

cargil
30-05-09, 10:58
Nunu65 sei sicuro che il livello di guardia del ves sia cosý basso? (Hai scritto <10). I parametri di riferimento sono 2-28 per me. O forse dipende da altre ragioni?
Ma tu come stai? Vista la pcr e la ves fuori norma?
La lattoferrina fecale te la fanno fare?
Ciao Nunzio

patt
30-05-09, 11:40
Nunzio ti rispondo in parte io al primo quesito, era emerso giÓ tempo fa. I valori di riferimento variano da regione a regione. E' possibile quindi che la tua soglia sia 28 e un'altra 10. Se controlli tu stesso con delle vecchissime analisi ti potrai render conto della cosa (almeno nelle mie c'Ŕ differenza); notando ad esempio la Ves 10 anni fa aveva la soglia di 10 ora Ŕ pi¨ alta.

nun¨65
30-05-09, 22:35
I valori normali della VES sono quelli che ho già riportato e cioè: (< 10)accanto tra parentesi c'è scritto Lettura cinetica.
Forse ci sono vari metodi di misurazione. Non so. Comunque è vero in passato c'erano due valori per la VES , saranno cambiati.
E' da parecchio che ho questi valori alti, e sto avendo problemi articolari (dolori alle articolazioni, gonfiore al ginocchio), a volte ho difficoltà anche a camminare. Sia il reumatologo che il GE hanno detto che i valori alti di VES e PCR dipendono da questi problemi, Spero che con l'Azatioprina ritornino nella norma e diminuiscono i problemi alle articolazioni.

Cargil, non mi hanno detto di fare la lattoferrina fecale.

Mentre l'ANA l'ho fatto parecchi anni fa, sempre i problemi alle articolazioni, ed era negativo.

______________
Nunzio

nun¨65
11-06-09, 14:29
Il Mantoux Ŕ risultato positivo. Positivo 0,05 Ŕ scritto sul referto.
Praticamente ho gli anticorpi per la tubercolosi, mi hanno detto.
Non so se Ŕ determinante per un eventuale inizio di cura con farmaco biologico.
Ma nel frattempo continuo la cura con 1 cp di Azatioprina e al momento non mi sta creando problemi. Vedremo.
Un saluto e un abbraccio a tutti.
___________
Nunzio.

Stefania
11-06-09, 20:00
La Mantoux potrebbe anche dare dei falsi positivi specie se il sistema immunitario non Ŕ al top. Converrebbe rifare il test, dopo qualche tempo e per sicurezza una rx del torace.

Antonellac
28-07-11, 15:15
Ieri ho fatto una Entero RMN e una parte di esami, il test di Mantoux lo far˛ martedý prossimo e poi si vedrÓ se anche io entrer˛ a far parte degli utilizzatori del farmaco biologico o meno, purtroppo dopo l'ultima colon che evidenziava un ritorno della malattia il ge ha decretato (con mio rammarico ma con sollievo per non dover usare il cortisone) la fine della vita utile di azatioprina e mesalazina; vi terr˛ informati, questa volta lo prometto!
Antonella

Antonellac
04-08-11, 15:56
Eccomi servita, e bene anche! L'esito della RMN ha evidenziato due stenosi, all'inizio, ma ci sono e gli esami per ora non sono male, ma neanche il massimo.... e ora in attesa del Mantoux ho provato comunque a sentire il medico, vediamo che dice... io comincio ad essere stanca di questa "convivenza".

Antonellac
05-08-11, 09:44
Test di Mantoux Ŕ negativo, questa mattina sono passata dal gestroenterolgo a far vedere l'esito della RMN e la faccia Ŕ stata molto molto molto eloquente.... farmaco biologico sospeso, terapia in atto da continuare (mesalazina e azatioprina) e colonscopia prenotata da lui quando rientra dalle ferie tra un mese, poi in base all'esito della colon deciderÓ che strada seguire. Ora comincio ad essere stanca!

gegia
18-10-11, 19:48
Sono in cura col farmaco da marzo sembra stia dando buoni risultati ma dovr˛ aspettare ancora per le conferme.
Anche io ho fatto questi esami pi¨ il pap-test.

Antonellac
19-10-11, 12:45
Aggiornamento ad oggi.
La colonscopia fatta il 3 ottobre ha confermato la stenosi ed evidenziato delle ulcere che sanguinano, ovviamente nella stessa parte di intestino colpita 5 anni fa e dei polipi anali; in aggiunta a tutto questo e in considerazione del fatto che l'ultimo pap test fatto era posivito all'HPV di tipo 31 (è stata eseguita la tipizzazione) e che la lesione è minima la prossima settimana mi verrà eseguita una conizzazione in day hospital e poi dovrei partire con la nuova terapia che all'inizio sembrava dover essere scelta tra cortisone e infliximab ma che dall'ultimo colloquio con il ge sembra più probabile essere il secondo... Sto cominciando a stancarmi di dover prendere permessi per girare ospedali ed ambulatori... ho voglia che finisca tutto quanto al più presto!

Antonellac
01-12-11, 12:41
Aggiornamento ad oggi 1 dicembre: il 25 ottobre mi hanno effettuato una conizzazione in day hospital, dopo un paio di settimane di riposo ho ripreso a lavorare normalmente senza problemi particolari. La scorsa settimana Ŕ arrivato l'esito della biopsia del materiale prelevato che ha evidenziato una displasia di grado lieve (CIN1/SIL1), focalmente moderata (cin2/SIL2) su cono di portio, i cui margini sono indenni, quindi ho avuto ragione io a non aspettare, come invece avrei fatto se avessi seguito i tempi ASL; martedý sono andata alla visita di controllo e ho avuto l'ok dal ginecologo per l'inizio della terapia con il farmaco biologico, ora sono in attesa di essere chiamata dal gastro.
Per quanto riguarda l'HPV, dovr˛ fare il "pap test in liquido" ogni sei mesi per i prossimi due anni e se saranno tutti negativi sar˛ guarita definitivamente.
Tengo inoltre incrociate le dita per non incappare di nuovo in un altro ceppo di questo "simpatico" amico dell'uomo (inteso come donna/uomo)!

RCU71
19-10-16, 09:42
Salve a tutti.
In quanto probabile futuro utizzatore di farmaco biologico o immunosoppressori (lo saprò a breve), ho letto con interesse questa discussione ed ho già trovato la risposta ad alcuni quesiti che ogni tanto mi ponevo.

Ora però, visto che avevate iniziato a parlarne nel 2009, volevo chiedere, a voi che avete scritto fino al 2011, ma anche a chi vorrà condividere la propria esperienza e conoscenza in merito, se ci sono aggiornamenti importanti da fare.

Inoltre, volevo chiedere a Nunù, Aldo, Antonella e agli altri, come siete stati in questi anni? Spero in perfetta forma ovviamente.